Arte/Eventi/Attualità/Curiosità

Danger Alexander: “Escapologia ad alta quota”

Il 1 Maggio 2017 al Parco Delta di Aviano andrà in scena “Danger Alexander”  uno spettacolo di Escapologia e Illusionismo estremo ideato da Alessandro De Benedetto.

Ciao Alessandro inizio con il chiederti chi è “Alessandro De Benedetto”…..

Ti Parlo di Alessandro Artista, parto con il dirti che il nome è mutato in Alexander, la motivazione di questo cambio è un ancora un segreto anche se nel logo del mio nome per i più acuti osservatori sono presenti dei simboli che possono rivelare parte di questo significato nascosto.

image1-8

 Alessandro, Alexander…diventano un unico show “DANGER ALEXANDER”.

Danger Alexander è un progetto che se avrà uno sviluppo positivo diventerà una serie TV di otto puntate. Lo spettacolo che andrò a fare, viene svolto per la prima volta nel nostro Paese, sarò all’interno di una cassa, imbragato con una camicia di forza e incatenato, la cassa grazie a un tecnico di parapendio Marco Rugo, verrà portata a 1500 metri di altezza, tenuta su da una corda, verrà appiccato del fuoco alla corda stessa che mi lascerà una tempistica di circa due minuti e mezzo per potermi liberare e uscire dalla cassa. Posso assicurarti che non c’è nessun trucco,  l’escapologia estrema è tuttora poco praticata appunto per questo motivo, siamo circa 10 persone in tutta italia che fanno questo tipo di esperienze, è un anno che mi sto preparando per questo tipo di spettacolo perché richiede una grandissima preparazione psicologica.

image2-18

Che tipo di preparazione ma anche che tipo difficoltà si possono incontrare in un’esperienza di questo tipo?

Partiamo con la preparazione fisica che non è una preparazione a livello di massa muscolare ma di elasticità muscolare, si va a lavorare su quello che è una sorte di lussazione tra le due clavicole per potermi liberare dalla camicia di forza e dalle catene, per cui come ti dicevo l’elasticità del muscolo è fondamentale. L’allenamento psicologico è un altro punto importante, si va lavorare sulla soglia di sopportazione del dolore, dato soprattutto dallo sforzo fisico di cui ti ho appena parlato. Il dolore solitamente lo si sente finita l’esibizione, diciamo che l’adrenalina in quel momento gioca molto a mio favore. Difficoltà? Beh ce n’è una soltanto che è un’incognita: il calcolo del tempo che impiegherà la corda a bruciarsi, considerando le possibili varianti come appunto il tempo meteorologico e dal parapendio alla cassa ci sono circa 25 metri di corda il tecnico del parapendio deve tenere una linea di atterraggio ben precisa ad ogni suo minimo spostamento la corda può subire una leggera variazione, proprio per questo dovremmo fare diverse prove in massima sicurezza ovviamente !!!

Con questo tipo di spettacolo volete coinvolgere un tipo di pubblico in particolare

Questa tipologia di spettacolo si rivolge ad un pubblico molto ampio, se si va indietro con gli anni uno dei più famosi escapologi di’Italia Marco Berrin, che fece “Dangerous” la serie televisiva che andò in onda su una nota rete e suscitò molta curiosità tra il pubblico e proprio per questo vogliamo portare avanti questa specie di “tradizione” facendo diventare una serie tv anche “Danger Alexander”

Che rapporto c’è tra Illusionismo ed Escapologismo.

Ci sono Escapologisti che mescolano entrambe le cose e chiaramente si usano dei trucchi, nell’escapologia vera e propria se ci colleghiamo alla storia di Houdini si usano soltanto tecniche fisiche e psicologiche.

Che tipo di relazione c’è tra il nostro Paese e questa forma artistica?

Non c’è una vera e propria relazione, siamo in pochissimi a fare questo tipo di cosa e lo facciamo per passione, io in passato ho fatto il fachiro estremo esibendomi in posti come Sharm El sheikh, poi un giorno per caso mi capitò tra le mani in famoso libro della storia di Houdini, ho iniziato a leggerlo, ho visto il film e da li è partita la passione per questa “follia”, l’escapologia o meglio conosciuta come l’arte di Evadere, è una cosa che o piace o non piace. Spesso ci viene chiesto il perché facciamo questa cosa, io rispondo per i limiti, quando inizi a lavorare sul tuo corpo e sulla tua mente, cominci a capire che il tuo cervello piò comandare il tuo fisico, quindi in automatico, fatto il primo esperimento di evasione e dove metti alla prova la soglia del dolore, inizi a sperimentare altro spingendoti oltre cercando di superare il tuoi limiti.

 C’è un riscontro particolare che ti aspetti in particolare da questo Show?

E’ un progetto che avevo in ballo da un anno, non ho nessun tipo di aspettativa in particolare, spero davvero possa piacere al pubblico e perché no mi possa portare altrove ad esibirmi!, in Italia purtroppo  come ben si sa il mondo dell’arte da diversi anni è in grande crisi.

Martha Padovani

image3-1

CONTATTI:

https://www.facebook.com/DangerousAlexander/?fref=ts

https://www.facebook.com/alessandro.debenedetto.58?fref=ts

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...