Musica

Intervista ai RHumornero: da “Umorismi Neri” a “Un Miliardo di Anni”.

“…..siamo degli esseri meravigliosi, perfetti in grado di fare cose incredibili! siamo il massimo capolavoro che la terra abbia mai visto in tutti i suoi mutamenti, nascere essere umano è un grandissimo dono e una grande responsabilità…”

(RHumornero)

12466341_10153620114450141_2519333205272578881_o

I RHumornero nascono nel 2005 da un incontro di musicisti con diverse esperienze alle spalle. Fin da subito la band riesce ad emergere e a distinguersi grazie ad una Musica che da spazio ad atmosfere dark , sonorità post-grunge che  sfumano nel metal abbracciando il cantautorato italiano, un insieme di elementi che rende il loro progetto musicale unico nel suo genere e allo stesso tempo facilmente riconoscibile.

Dopo numerosi live e dopo aver aperto concerti di artisti come Marlene Kuntz,Baustelle, Verdena, Almamegretta e ai Deep Purple, nel 2010 all’Arezzo Play Festival 2010 i RHumornero si confermano la miglior band opening act.

 “Schiavi Moderni” e “L’Equilibrio” sono i brani estratti dai corrispettivi album, che convincono numerose emittenti radiofoniche tra qui “Virgin Radio”.  Entrambi i brani riescono conquistare la “Virgin Radio Rock 20”, chart ufficiale della radio “Schiavi moderni “rimane in classifica per ben 13 settimane, il brano viene scelto dalla radio stessa per la classifica annuale “Best Rock 30” e per la compilation “Virgin Style Rock Vol.6”.

“La verità siamo soltanto una forma moderna di schiavi legata al lavoro devota al denaro e alle forme di sterilità”

(Schiavi Moderni _RHumornero)

Noi di RedGlaze Magazine, in occasione dell’uscita del nuovo singolo “Un Miliardo di Anni “abbiamo avuto l’onore e il piacere di realizzare questa intervista ai RHumornero.

13177723_10153897684180141_6768100208578684448_n

Chi sono i Rhumornero….

Siamo delle persone in evoluzione alla ricerca di se stesse attraverso le esperienze della vita qualsiasi esse siano.

Com’è nata l’idea di unire una sonorità rock/metal ad un cantautorato italiano?

Non è stata ragionata, è frutto di tanti anni di composizione e ricerca. Il rock è la nostra natura, la “sfumatura metal” non dipende tanto dalla sonorità ma dal fatto che quello stile richiede molta precisione, nel metal nulla è a caso, ti spinge a migliorare sempre. Nel nostro caso ci piace perché ammortizza molto la tendenza “grunge” delle nostre chitarre. Luca è un batterista che va dritto al sodo senza tanti fronzoli cerca l’energia pura, Lorenzo è un musicista molto competente e di grandi doti, Ettore è un gran compositore,  il cantautorato credo dipenda molto da Carlo e i suoi ascolti infiniti di Franco Battiato.

Cos’è cambiato da “Umorismi neri” a “Un Miliardo di anni”

Moltissime cose…forse la più importante è che siamo diventati padri (a parte Lorenzo!) quindi abbiamo cominciato a vedere il mondo da una prospettiva diversa, forse più responsabile riguardo il pianeta e i rapporti sociali, come musicisti la differenza da allora è che forse prima era un gioco senza finalità oggi è una ragione di vita.

Un “Miliardo di anni” è anche il nome del singolo che anticipa il vostro ultimo album,  un brano che trasmette un forte messaggio anche una critica verso la società odierna…

Al giorno d’oggi criticare la società odierna è quasi retorica, le critiche spesso non si sa dove cominciano e soprattutto se finiscono, la nostra società capitalista si è persa dentro l’allucinazione collettiva del denaro, stiamo riuscendo ad andare contro il naturale istinto di conservazione che accomuna le specie viventi ma potrei andare avanti un mese…”Un miliardo di anni” vuole portare l’attenzione sulla parte opposta, ovvero, che siamo degli esseri meravigliosi, perfetti in grado di fare cose incredibili! siamo il massimo capolavoro che la terra abbia mai visto in tutti i suoi mutamenti, nascere essere umano è un grandissimo dono e una grande responsabilità ma sembra proprio che questo concetto non sia assolutamente chiaro..

13217176_10153897839050141_2285427429695789845_o

Siete una band, presente da diversi anni nel panorama musicale, siete entrati anche nella classifiche di note emittenti radiofoniche, qual è il segreto che fa dei Rhumornero una gruppo sempre al “passo con i tempi”…

Sicuramente entrare nelle importanti emittenti radiofoniche ci ha cambiato la vita. Quello che mi chiedi essendo proprio un segreto non lo sveleremo ma ti possiamo dire che la ricerca, la sete e la perseveranza hanno contribuito tantissimo. Ci fa piacere sentire che ci consideri una band “al passo con i tempi”, nella stesura di “EREDI” abbiamo osservato con grande interesse il mutamento della comunicazione attraverso i social, questa vetrina dove tutti sono “importanti” a volte con grandi contenuti a volte nelle miserie umane tra estetismi e deliri di onnipotenza..

Nelle maggior parte dei vostri brani non si parla d’amore come sentimento….

Quando scrivo un testo cerco prima di tutto l’argomento che possa toccare sia me che te che lo ascolti, cerco concetti universali che parlino inevitabilmente di tutti noi il più possibile non credo che alla gente interessi come vivo la mia vita cosa mi piace e cosa no. Nella musica italiana si parla talmente male d’amore che non se ne può più, si rende questo sentimento qualcosa di ridicolo, si dice “ti amo” come unica soluzione per chiudere una strofa, detesto la maggior parte di queste canzoni smielate, vittimiste e stupide. C’è un abuso di questo argomento che mi da il voltastomaco e con questo voglio citare un grande dei nostri tempi con una delle frasi d’amore più forti che abbia mai sentito : “L’amore non lo canto è un canto di per se, più lo si invoca, meno ce n’è” (Giovanni Lindo Ferretti)

Carlo_Rhumornero

C’è ancora un desiderio dei Rhumornero….

Che le istituzioni competenti abbiano più rispetto per gli artisti in generale.

Martha Padovani

 “Un Miliardo di Anni” è il nuovo singolo presentato in anteprima il 9 Maggio su Virgin Radio, Il singolo sarà disponibile in tutti i digital store a partire dal 17 Maggio ed anticipa l’uscita del nuovo album di inediti “Eredi”.

FORMAZIONE BAND:

Carlo De Toni – Voce – Chitarra
Ettore Carloni – Chitarra
Luca Guidi – Batteria
Lorenzo Carpita – Basso

 

CONTATTI:

http://www.rhumornero.com

https://www.facebook.com/rhumornero/timeline

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...