Attualità/Curiosità

Dalla “SALA D’ARME ACHILLE MAROZZO”…Valentina Trignani “la Scherma Storica è un mondo in continuo movimento”

“Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla.”

(Pierre de Coubertin)

Questa settimana RedGlaze ha deciso di dedicare un articolo al mondo dello sport, come tanti di noi sanno esistono tantissime discipline sportive, alcune nate da poco, altre invece hanno origini davvero molto antiche e proprio di queste ultime abbiamo deciso di parlarvi, facendovi fare un piccolo viaggio nel tempo attraverso la SALA D’ARME ACHILLE MAROZZO.

La Sala d’Arme Achille Marozzo, nasce a Bologna nel 1996 da un gruppo di appassionati  e con diverse esperienze per le arti e le discipline marziali tra cui la scherma moderna (sciabola). Affascinati e incuriositi dallo sport da loro praticato questi atleti decidono di ampliare le proprie conoscenze iniziando una vera e propria ricerca a livello storico, nel tentativo di ricostruire le arti marziali del medioevo e del rinascimento europeo  in particolare di quello italiano.

L’ esperienza di ricerca di questo gruppo ben presto fa nascere una vera e propria associazione dove i membri all’interno avrebbero costituito in futuro il nucleo dei primi istruttori dei corsi regolari, figure che hanno continuato ad affiancare al proprio apprendimento dai testi, il confronto con altri studiosi del settore, italiani e stranieri, ed in particolar modo con la teoria e le basi schermistiche derivanti dalla scherma sportiva. Dal 1997 in poi, l’associazione inizia ad espandersi nel territorio Italiano passando per centri come Cervia, Bologna, Milano, Roma, Verona, Teramo…… A partire dal 2002 i tornei annuali tenuti dall’ Associazione hanno cessato il periodo di sperimentazione diventando  un appuntamento ufficiale nazionale a cui partecipano anche diverse scuole di scherma oltre alla Sala d’Arme Achille Marozzo.1969267_364426553719471_2841221317978232635_n

Noi abbiamo avuto l’occasione di farvi conoscere questo sport e le sue atmosfere molto più da vicino grazie a Valentina Trignani, una delle Istruttrici e figure femminili della Scherma Storica dell’Associazione presente nei centri di Teramo e San Benedetto del Tronto.

 

Se ti venisse chiesto di definire con poche parole “la scherma storica” cosa diresti?

La Nostra Scherma Storica è un mondo abbastanza strano,  una delle prime parole che si potrebbero usare inizialmente per quest’ambiente è “Rievocazione”, abiti d’epoca, spade di ferro, questo spesso è quello che ci si aspetta, questo era quello che mi aspettavo io dalla Scherma Storica, ma la Sala D’Arme Achille Marozzo va ben oltre tutto questo. L’Associazione fa di questa disciplina uno sport vero e proprio coinvolgendo persone di ogni posizione sociale in un mondo in continuo movimento, uso l’aggettivo “continuo” proprio perchè ci sono sempre nuovi trattati che escono e devono essere studiati, nuove attrezzature proposte, eventi….e tutto ciò ti permette di non cadere mai in un qualcosa di abitudinario e monotono.

1150666_567276363321133_1457808119_o

Che ruolo ha un’atleta femminile all’interno di questo sport?

Se parliamo dell’Atleta Femminile, parliamo di un ruolo molto particolare, sicuramente gli uomini sono avvantaggiati dal punto di vista fisico, come sappiamo bene hanno molta più forza di noi, anche se devo dire che in questo sport, la tecnica conta molto, nel Podio spesso è difficile trovare un donna in alcune competizioni, nei tornei femminili invece, lo spirito di competizione si mescola al valore dell’amicizia, quindi molto spesso si può assistere a scene molto divertenti, è uno spettacolo molto bello.  A livello di Figura Femminile, l’Associazione non fa nessun tipo di discriminazione anzi gli uomini hanno molto rispetto per noi e una forte considerazione, una donna può benissimo come nel mio caso diventare istruttore.

11155023_444074042421388_1460048877657263406_o

 

Qual’ è il percorso per diventare un istruttore/istruttrice  di scherma storica?

A livello di Federazione Schermistica è molto complicato, nell’ambito dell’Associazione anche qui il percorso non è proprio breve come magari ci si può aspettare, il nostro Presidente vuole assicurarsi che le figure degli istruttori siano ben formate per cui, devono passare almeno quattro anni dal momento in cui ci si è iscritti, dare tre esami da Allievo(corsi base) e aver fatto successivamente un anno di affiancamento ad un istruttore, dopo di quest’esperienza si passa a dover dare un esame da Aiuto-Istruttore e più esami dai riguardanti una determinata materia, più si ampliano i campi in cui ti è possibile insegnare.

 

C’è qualche caratteristica “fondamentale” che una persona deve avere per iniziare questa disciplina ?

Prima di tutto dev’esserci la passione, come ogni sport e tante altre cose nella vita è un elemento fondamentale, poi ovviamente qui c’è un contatto diretto tra le persone, per cui una persona non deve spaventarsi di questo, è uno sport dove si utilizzano attrezzi come le spade, noi utilizziamo materiali come la plastica e il legno, non sono pericolosi ma comunque i “colpi di spada” arrivano e non devi averne paura.

11209619_444073395754786_5014442515951384546_n

 

Un istruttore spesso è una figura importante per i suoi allievi in alcuni casi può diventare anche un vero e proprio punto di riferimento, c’è qualche tuo consiglio o insegnamento che vorresti uscisse fuori dalle ore di allenamento e diventasse anche “un insegnamento “nella vita quotidiana?

“Lo spirito critico” in senso positivo, è quello che cerco e voglio trasmettere ai miei allievi, dico sempre loro, nella scherma non c’è il bianco e il nero, la scherma storica pesca in un bacino di 400-500 anni, capita che tanti concetti vengano descritti dai diversi autori ogni volta in maniera differente, quello che io voglio è che venga capito il concetto e che ogni allievo lo faccia suo, è importante che abbiano la giusta apertura mentale, la critica dev’esserci quando è costruttiva.

 

Ti piacerebbe che l’Italia facesse un qualcosa in più per questo tipo di sport?

Noi come Associazione stiamo lottando per cercare di avere uno Sponsor. Quello che mi piacerebbe è che la ci fosse un’ apertura a livello Federale per la Scherma Storica dove ogni tipo di persona possa partecipare, dove i costi possano essere alla portata di tutti.

Martha Padovani

 

 

CONTATTI:

http://www.achillemarozzo.it/it/home-it

RedGlaze ringrazia Valentina Trignani per aver rilasciato l’intervista e Maria Kolmykova  allieva della Sala D’Arme Achille Marozzo per la disponibilità nell’aver dato al nostro Magazine le informazioni e i contatti per la realizzazione di quest’articolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...