Attualità/Curiosità/Cucina

LA CONCHIGLIA: DALL’ARTE ALLA CUCINA

“O conchiglia marina, figlia
della pietra e del mare biancheggiante,
tu meravigli la mente dei fanciulli.”
(Alceo, traduzione di Salvatore Quasimodo)

La Conchiglia è da sempre uno dei simboli più antichi e utilizzati dall’uomo, elemento naturale proveniente dall’acqua nel corso dei secoli ha acquisito numerosi e diversi significati in modo particolare nel mondo dell’arte. Tra le numerose rappresentazioni della Conchiglia, possiamo ricordare quella dipinta da Botticelli nella sua  “Nascita di Venere” che sospinta dai venti simboleggia un amore pudico.2235_1_pntgtsyh Sempre nello stesso periodo la simbologia della conchiglia appare anche in architettura  Piero Della Francesca la dipinge nella Pala di Montefeltro. La conchiglia in questo caso è simbolo della nuova Venere, Maria madre di Gesù Cristo e della bellezza eterna nonché della natura generatrice della Vergine e del suo legame con il mare e le acque.

300px-Piero_della_Francesca_046Il Significato di questo elemento destinato a mutare nel tempo cambia nuovamente nel XVII secolo, le composizioni di Nature Morte realizzate dai pittori Fiamminghi ospitano  spesso uno o più gusci vuoti, che insieme ad altri oggetti ammoniscono sulla vacuità e il senso precario dell’esistenza. Nella società olandese del tempo questi quadri erano colmi di simboli occulti, nascosti apparentemente fra i vari oggetti rappresentati ma facilmente percepibili dai  personaggi dell’epoca.  In questo articolo noi oggi ve la proponiamo in una chiave diversa dal solito, uscendo dal mondo dell’arte portandovela nella vita quotidiana  come un’oggetto da ornamento per un piatto semplice, veloce ma allo stesso tempo molto d’effetto da poter realizzare in cucina!

 

Ingredienti per 4 persone

-4 gusci di capasanta

-100 g di Pesce Spada

-1 zucchina piccola

-2 scampi

-4 gamberetti

-pane grattugiato

-50 g di formaggio Parmigiano

-Sale Q.B

PREPARAZIONE:

Pulire accuratamente tutti i pesci e tagliarli in piccolissimi cubetti , fare altrettanto con metà zucchina.

In un recipiente versare i pesci e la zucchina, aggiungere 50g di Formaggio salare e pepare mescolando il tutto.

Riempire fino a metà il guscio della capasanta  con il composto ottenuto, spolverare con il pane grattugiato e infornare a 200°C per circa 7-8 minuti. Accompagnare con un buon vino bianco.

Martha Padovani

1

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...